Knitting

Armonie di Colori | Color Harmonies

Mi piace fare la maglia e ogni volta che metto mano ai ferri mi trovo davanti a una miriade di modelli tra i quali posso scegliere e non è mai facile decidere quale iniziare. Di solito sono attratta da capi che attirano la mia attenzione per la loro costruzione o per i punti impiegati, ma credo che spesso il mio occhio sia tentato, oltre che dal modello in sé, anche dai colori con i quali è stato realizzato (ovviamente mi riferisco ai modelli multicolore!). Il mio ultimo flop mi ha fatto pensare ai colori e perciò eccomi qua.
I love knitting and every time I decide to begin a new project I find myself in front of a myriad of patterns and it is never easy to choose which one to start. Usually I like garments that attracted my attention because of their particular construction or stitch points, but I think that often my eyes are captured by a good color choice (I obviously refer to multicolor patterns). My last flop let me think about color choices so here I am.

Ormai l’avrete capito, mi piace scegliere con attenzione i filati che uso ed tutte le volte tento di accostarli in modo da avere “accoppiate vincenti”. Possono facilmente passare ore, a volte giornate intere, prima che mi decida e scelga tra le tante varianti possibili, faccio mille prove e alla fine scelgo i colori che insieme mi sembrano più appropriati. Non è facile, c’è da fare attenzione, sono tanti i fattori che entrano in gioco ma per fortuna esiste una Teoria che ci può venire in aiuto e anche se spesso io mi affido solo al mio istinto, esistono delle dritte che possono darci una mano nella scelta dei colori così che il nostro progetto sia davvero unico e piacevole alla vista (e ovviamente al tatto, ma questo è un altro discorso!).
You should know by now that I like to carefully choose the yarns and every time I try to put them together in order to have “winning couples”. I easily spend hours or even days before choosing from the many possible variants, I do hundreds of tries and at the end I decide to use the colors I find more appropriate together. It isn’t easy, you have to pay attention, there are a lot of factors that play an important role in this kind of choices, but luckily exist a Theory that can help us out and, even if I often follow just my instinct, there are some rules to go after in order to obtain a unique and eye pleasant knitting (and obviously tactically pleasant too, but this is another story!).

L’armonia è qualcosa che è piacevole agli occhi, che crea un senso di ordine ed equilibrio nell’osservatore, qualcosa che non è né caotico né noioso ma che, proprio grazie alla sua logica, suscita un certo interesse visivo in chi guarda.

Harmony is something pleasant for the eye that creates a sense of balance and order in the observer, is something neither chaotic nor boring, but able to … a certain interest because of its logic.

Il Cerchio Cromatico, creato da Sir Isaac Newton nel 1666 e messo poi a punto da Eugène Chreveul nel corso del 1800, è quel meraviglioso e basilare strumento che serve alla classificazione e combinazione dei colori. Tutti sappiamo di cosa si tratta, ma spesso non lo teniamo in considerazione, ecco perché ve ne voglio parlare.

The Color Wheel, created by Sir Isaac Newton in 1666 and perfected by Eugène Chreveul in the 18th century, is a wonderful and basic tool used to classify and combine colors. Everyone knows what it is, but often we don’t consider it, that’s why I want to talk about it.
Virtualmente, questo cerchio è disegnato di modo che, seguendo alcune facili regole, ogni qualsivoglia colore venga scelto, va d’accordo con almeno altri due a creare un equilibrio ottico molto piacevole. Queste coppie (a volte triadi) sono chiamate Armonie di Colori ed i colori interessati hanno una posizione fissa all’interno del cerchio.

Virtually, this wheel is designed in a way that, following some simple rules, every colors you choose matches perfectly and harmonically with at least one other color, giving a very pleasant optical balance. These combinations (sometimes triads) are called Color Harmonies and the colors involved have a fixed position in the wheel.

I colori possono essere classificati ed accoppiati in mille modi, ma iniziamo dall’ABC.

Colors can be classified and combined in thousands of ways but let’s begin from the ABC.

I colori si dividono principalmente in tre categorie: Primari (rosso, blu e giallo), Secondari (verde, arancione e viola) che sono creati mescolando tra loro due primari, ed infine i sei colori Terziari che sono formati mettendo insieme i primari con i secondari.
We can divide colors into three categories: Primary (red, yellow and blue), Secondary (green, orange and purple) which are generated mixing two primary colors together, and at last Tertiary colors which are created mixing a primary with a secondary one.

Blu Oltremare
Ma non finisce qui. E’ possibile dividere il Cerchio in colori caldi e freddi: i primi sono quelli vividi ed energetici che sembrano avanzare nello spazio (gialli, arancioni e rossi), mentre quelli freddi danno un’impressione di calma e tranquillità (viola, blu e verde). Ma questa non è una divisione rigida ed esistono, come al solito, tante varianti. Ad esempio il blu, che a prima vista può essere classificato come un colore freddo, ha tante diverse tonalità: l’oltremare ha una piccola percentuale di rosso in sé e perciò lo possiamo includere tra i colori caldi, mentre il cobalto, più squillante, è un blu freddo. Possiamo applicare lo stesso esempio anche agli altri colori, dai viola ai rossi, dai verdi ai gialli e perfino ai neri.
Blu Cobalto
But ther’s more. We can divide the Color Wheel in warm and cool colors too. Warm colors are vivid and energetic (yellows, oranges and reds), while the cool ones give a sensation of calm and serenity and tend to advance in space (purples, greens and blues). But this classification isn’t rigid and there are, as usual, a lot of variants. For example, blue that at a first sight can be classified like a cool color, has a lot of different hues: ultramarine has a little percentage of red in it and we can include it in the warm colors, while cobalt, more vibrant, is cooler. We can apply the same example to all the other colors, from purples to reds, from greens to yellows and even to the blacks.

Detto questo, per ottenere una buona armonia tra i colori che vogliamo usare per realizzare un capo fair isle o jacquard o semplicemente a righe, dobbiamo prendere in considerazione qualche altra piccola regola. Esistono diverse formule per ottenere coppie di colori armonici, dobbiamo solo decidere quali più ci piacciono e quali si addicono meglio al lavoro che ci apprestiamo a portare a termine. In ogni caso, le coppie di colori armonici più usati e più piacevoli visivamente sono quelli creati usando le due formule più sottostanti.

That said, to obtain a good harmony in between the colors we want to use to knit a fair isle or jacquard or striped garment, we have to considerate some other simpl rules. To get nice color harmonies there are a lot of schemes and formulas, we just have to decide
which colors we like the most and which are better for the project that we are going to knit. Anyway the most used and especially pleasing color harmonies are those created using the two formulas below.

Schemi basati su colori complementari. I colori complementari sono quelli che si trovano l’uno all’opposto dell’altro all’interno del Cerchio Cromatico, come ad esempio il rosso e il verde. L’alto contrasto tra questi due colori crea un look vibrante, soprattutto sono usati alla loro massima saturazione ed intensità. Per tale motivo, questa combinazione di colori va saputa dosare bene e scegliere in modo da non avere un risultato troppo forte e squillante. Bisogna fare attenzione e optare per la giusta sfumatura di colori così da far risaltare armonicamente i disegni, i motivi o le righe del nostro modello. Alternativamente si può scegliere il massimo contrasto ed ottenere qualcosa di alto impatto visivo. 

Schemes based on complementary colors. Complementary colors are any two colors which are directly opposite each other in the Color Wheel, like red and green. The high contrast of those two colors creates a vibrant look, above all when they are used at their maximum saturation and intensity. For this reason, we have to carefully dose this color combination to avoid a too strong and strident result. We have to pay attention and choose the right shades of colors to let motifs and stripes harmoniously stand out. Alternatively we can choose the maximum possible contrast to have something of very high visual impact.

 

Colori Analoghi
Schemi di colori basati su colori analoghi. I colori analoghi sono quelli che si trovano l’uno accanto all’altro nel Cerchio Cromatico e di solito si combinano bene, creando disegni ordinati e piacevoli. Schemi di questo tipo si trovano spesso in natura e sono particolarmente armoniosi. Bisogna tuttavia fare attenzione ad avere un sufficiente contrasto all’interno dello schema scegliendo un colore dominante, un secondo di supporto e un terzo come accento (per esempio: giallo, verde acido, verde). Solitamente questa triade di tre diverse tonalità di colore viene spesso sostituita da tre diverse sfumature o toni dello stesso colore (verde chiaro, verde, verde scuro). 


Manos del Uruguy, Wool Clasica
Schemes based on analogues colors. Analogues colors are next to each other in the Color Wheel and usually they combine well together, creating ordered designs. We can find them in nature and they are often very harmonious and pleasing to the eye. When choosing an analogues color schemes we need a sufficiently contrast between the colors and make sure we have a col or to dominate, a second to support and another one as accent (ie. yellow, acid green and green). This triad of three different hues is often substituted by three different shades or tones of the same hue like light green, green and dark green.

Potrei scrivere pagine e pagine sul colore ed i suoi usi, ma mi fermo qui . . . credo di aver già scritto troppo! Seguendo tutte queste regole e con il Cerchio Cromatico sotto mano, si va certamente sul sicuro e non si corre il rischio di sbagliare accoppiata, ma nulla vieta di essere originali e fantasiosi e creare combinazioni personali che lasciano senza fiato! Spero di esservi stata utile e magari la prossima volta che iniziate un maglione o un cardigan multicolore mi penserete! =)
 

I could write pages and pages about colors and their use, but I stop here . . . I think I’ve already written enough! Following all these rules and with the Color Wheel handy, you are sure not to get any couple of colors wrong, but nothing prohibits us to be original and inventive and create personally breathtaking combinations! I hope to have been useful and maybe the next time you cast on a sweater or a cardigan you’ll think of me! =)

2 thoughts on “Armonie di Colori | Color Harmonies

  1. Ciao, interessante questo tuo post, anch'io amo molto accostare i colori e sono molto attenta nel farlo!Ti ho appena scoperta grazie a ravelry, complimenti per i tuoi magnifici lavori. Da adesso sono una tua follower, se ti fa piacere puoi dare anche tu un'occhiata al mio blog…A presto,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s